Casa » automobile » Primi giri: Porsche 911 Turbo S Exclusive Series 2018

Primi giri: Porsche 911 Turbo S Exclusive Series 2018

Le persone ricche a volte fanno sembrare che avere pile di soldi da cartone animato sia così noioso. Quando puoi permetterti tutto quello che vuoi, a quanto pare non vale la pena comprare se Alistair nel club ippico ha lo stesso, anche in un colore diverso. Le case automobilistiche di fascia alta prosperano su questa monovolume veicolare, rilasciando un numero limitato di auto per placare collezionisti esigenti e complessi. L'ultima e più grande smugmobile di Stoccarda, la Porsche 911 Turbo S Exclusive Series 2018, è un mostro da 607 cavalli, controllato con tutte le opzioni, che è limitato come sembra. Il mese scorso, in vista della Monterey Car Week 2017, la società ha lanciato una serie esclusiva per noi per guidare su Thunderhill Raceway e scoprire come ci si sente all'un percento dell'uno percento.

Dal punto di vista del marchio, la serie Exclusive ha un senso preoccupantemente grande. Rispetto ai drogati di adrenalina dal naso duro che ottengono offerte come la 911 R, GT3 e l'imminente GT2 RS, gli acquirenti Turbo tendono a concentrarsi maggiormente su come il mondo li percepisce piuttosto che battere frazioni di secondo al di fuori del loro tempo sul giro. Da quando la 930 911 è diventata la prediletta di Wall Street negli anni '80, il badge Turbo ha portato peso su una GT3 che non è in grado di eguagliare.

La serie esclusiva (ES) gioca con questa forza sociale. E mentre i prodotti Porsche GT comandano famigeratamente di più con meno, senza sedili posteriori, radio o aria condizionata, la serie Exclusive segue una formula radicalmente diversa: paga di più, ottieni di più.

Simile al normale 911 Turbo S a tamburo, l'ES arriva indossando quasi ogni singolo accessorio offerto nel lungo catalogo, oltre a dettagli aggiuntivi dal reparto Porsche Exclusive Manufaktur, una fazione specializzata nel fornire ai clienti estremamente ricchi opzioni di personalizzazione limitate solo dal loro immaginazione e libretto degli assegni. Scorrere i libri degli ordini infiniti può essere così noioso , quindi l'ES offre rarità fin dal principio.

Tutto viene massaggiato, toccato, cucito e avvolto dal dipartimento esclusivo. Visivamente, la ES indossa di serie l'aerocit Turbo opzionale, ora con grandi pezzi di fibra di carbonio che pendono dal paraurti posteriore, oltre ad un'ala coperta e ai condotti di aspirazione posteriori. Vedi quelle strisce distintive del cappuccio? Quelle sono parti strategicamente mascherate del cofano interamente in carbonio dove la trama nuda brilla attraverso la lucentezza. Le pinze dei freni nere e un'uscita di scarico nera completano il design.

Abbiamo guidato un ES bianco, ma l'auto potrebbe essere meglio ordinata nel debutto Golden Yellow Metallic, simile alla tonalità presente negli accenti delle ruote. All'interno, le cose diventano un po 'pazze. È qui che Porsche Exclusive aggiunge cuciture in tinta e pelle allungata qualunque cosa . Controlla le lamelle della presa d'aria, sì, in pelle. Sotto il piantone dello sterzo? Pelle cucita. C'è anche il kit di rivestimento in fibra di carbonio necessario, ma guarda più da vicino. Porsche ha intrecciato il filo di rame nei fili di carbonio, creando un nuovo design luminoso che farà sicuramente sentire il tuo compagno di tennis, Hudson, inadeguato alla sua Carrera 4 nero su nero.

Questi tocchi a livello della superficie sono divertenti, ma il pacchetto inizia a guadagnare slancio sotto il coperchio posteriore. Il flat-six bicilindrico sovralimentato da 3,8 litri è dotato di un powerkit specifico per il modello, aumentando la potenza a una straordinaria potenza di 607 CV e 553 lb-ft di coppia. Si tratta di 27 pony in più rispetto al normale Turbo S, e mentre quella cifra di coppia è invariata, l'ES ha sempre 553 lb-ft alla spina - il Turbo S pedonale vede solo quel picco brevemente con la funzione di overboost standard.

Più fibra di carbonio, più potenza, più velocità. Il tempo 0-60 pubblicizzato rimane invariato a 2,8 secondi, ma il tempo 0-124 mph viene ridotto di 0,3 secondi, fino a 9,6 secondi increspanti. Naturalmente, Porsche è famosa per fornire numeri di prestazione prudenti e da dietro il volante, le sue auto di solito si sentono molto, molto più velocemente. Questo vale sicuramente per l'ES. I nostri amici a Motor Trend testato un normale Turbo S da 580 CV a 2,5 secondi a 60 mph, quindi ci accontenteremo di uno sprint di 2,4 secondi nella ES.

Ce ne saranno solo 500 in tutto il mondo, quindi immagina la mia sorpresa quando questo esempio bianco si trovava tra le tre 911 GT3 a portata di mano al Thunderhill. Mentre le GT3 erano le vere star dello spettacolo all'epoca, ora con un killer da sei litri da 4,0 litri e 500 CV aspirati naturalmente da sei cilindri e il cambio a sei marce della 911 R, la serie Exclusive era un compagno perfetto per la pista gioca.

Dopo aver corso il guanto soffocante, off-camber, di raggio decrescente Thunderhill nella GT3 grezza, sono caduto dall'auto un grumo sudato e dolente. Quando ho finito di ronzare due o tre bottiglie d'acqua, i gestori Porsche mi hanno trascinato verso la ES, hanno acceso i sedili raffreddati e mi hanno mandato lungo il primo rettilineo, dietro la leggenda di Le Mans Hurley Haywood e il suo normale 991.2 Turbo S, che servito come la macchina del ritmo.

Warp drive? Questo è teletrasporto. Lascialo alla Porsche per far sentire 607 CV come un miliardo, soprattutto quando si affronta un rettilineo di 140 mph. Un secondo, stai fissando la strada asfaltata. Mat l'acceleratore e si sente a Fruscio ; poi, all'improvviso, la prima curva si avvicina. È così semplice: il punto-punto assume un nuovo significato.

Quando si abbassa ES dalla velocità con i freni standard in carbonio-ceramica, il piano di attacco non è troppo lontano dallo stesso metodo che ho scoperto nel Turbo 991.2 che ho guidato alcuni mesi fa. È vero, tutti i modelli Turbo sono più pesanti e più costosi dei loro fratelli GT muscolosi, ma non ascoltano nessuno che dice che il Turbo non sta per girare. Il trucco sta nel poggiarsi pesantemente sul sistema di trazione integrale incredibilmente efficace, accelerando attraverso la curva piuttosto che mantenere o ridurre la velocità. Se ne dai troppo di 553 lb-ft, l'eccellente controllo della coppia e la gestione della stabilità (PTV, PSAM) di Porsche sono lì per riprendere da dove avevi interrotto.

Se c'è un punto debole da trovare, è nelle gomme Pirelli P Zero standard, che non erano l'ideale per l'abuso continuo in pista, restituendo molto più sottosterzo di quanto mi sarebbe piaciuto quando diventavano troppo calde. Certo, questa gomma relativamente duratura è l'ideale per il cliente target, che è sicuro di tenere la sua serie esclusiva lontana, lontana da qualsiasi cosa che assomigli da remoto a un percorso stradale. Per coloro a cui piace rischiare una tale risorsa, Porsche mi ha informato che offrirà agli acquirenti un set opzionale di P Zero Corsas, che si consumano più rapidamente e sono meno utilizzabili in condizioni climatiche avverse, ma molto più adatto per il trackwork.

Non ho avuto la possibilità di guidare la ES su strade pubbliche, ma state tranquilli, è facile da guidare e facile da guidare come il normale Turbo. È tremendamente veloce quando ne hai bisogno, calma quando non lo fai e colma le lacune ovunque nel mezzo.

Se questo suona bene e dandy, preparati a sborsare $ 258.550 da far venire l'acquolina in bocca per uno dei 500 esempi. Anche se questo non è troppo lontano dal prezzo di un Turbo S normale a pieno carico, l'ES offre una manciata di opzioni ad alto dollaro che sicuramente spingeranno fino a $ 300.000. Tra questi, i principali sono le ruote in fibra di carbonio opzionali, che riportano gli acquirenti a $ 15.000 e l'orologio da polso cronografo Porsche Design in edizione limitata, che ti consente di sfoggiare anche quando hai lasciato l'auto con il parcheggiatore.

La Porsche 911 Turbo S Exclusive Series 2018 è una manifestazione a 360 gradi di abilità unica e va bene. Se stai scuotendo la testa disgustato o stai ancora cercando di capire perché qualcuno lo vorrebbe su un normale Turbo, va bene anche perché non sei chiaramente il pubblico di destinazione.